Come navigare

Ancoraggio

Si ha l’ancoraggio quando si dà fondo all’ancora.
L’ancora, dotazione di sicurezza di bordo, serve a vincolare il natante al fondo marino rendendo sicuro l’ormeggio nonostante il vento, le correnti, il mare.

Come dare fondo all’ancora

Azioni:

  1. Scegliere accuratamente il posto per dare fondo, tenendo in considerazione una certa distanza dalle altre unità (considerate l’ancora come un perno attorno cui durante la giornata ruoterete)

  2. Preparate l’ancora in coperta ( accertandosi che il cavo-catena non siano ingarbugliati)

  3. Raggiunto il punto di fonda, fermare il motore ed anche l’abbrivio (moto in avanti per inerzia a motore fermo) agendo sulla manetta motore con qualche colpetto a marcia indietro.

  4. Una volta fermi sul punto di fonda, filare l’ancora fino a farle toccare il fondo

  5. Continuare a filare cavo per almeno 1.5 volte il fondale

  6. Bloccare il cavo alla galloccia o bitta e dare colpetti di marcia indietro in maniera da stendere il cavo, fintanto che l’ancora non fa presa al fondo (note- rete che l’unità si ferma)

  7. A questo punto, filare ancora il cavo fino a raggiungere almeno tre volte il fondale

  8. Bloccare il cavo alla galloccia o bitta e spegnere il motore

  9. Salpare (Recuperare l’ancora)

    Azioni:

    Portare con la forza delle braccia agendo sul cavo o con il motore a lento moto, a picco sull’ancora (sulla verticale dell’ancora). Una volta raggiunta la verticale, mettere il motore in folle se è stato azionato, un piccolo sforzo sul cavo è sufficiente per spedare (staccare) l’ancora dal fondo. Rientrare l’ancora ed il cavo nel suo gavone e chiudere il portello.

Comandi e caratteristiche

Leva di comando a distanza

Il cambio marcia in avanti, retromarcia o folle, nonché la regolazione della velocità del motore, possono essere effettuati con la leva di comando a distanza. Per poter azionare la leva di comando a distanza, è prima necessa- rio tirare verso l’alto la leva di sblocco folle.

Marcia avanti

Spostando la leva sulla posizione Marcia Avanti (a circa 30° dalla posizione di folle), il cambio si porta in posizione di marcia avanti. Spostando ulteriormente la leva della posizione Avanti, si aumenta la velocità di marcia dell’imbarcazione.

Folle:
Quando in folle, la potenza del motore non arriva all’elica.

Retromarcia

Spostando la leva sulla posizione di Retromarcia (circa 30° dalla posizione di folle), il cambio si porta in posizione di retromarcia. Spostando ulteriormente la leva della posizione di Retromarcia, si aumenta la velocità di retro- marcia dell’imbarcazione.

Strumentazione

In ogni mezzo troverete queste icone nel pannello di strumentazione. Potrebbero essere posizionate in modo diverso, si prega di prestare particolare attenzione ai simboli.

Dotazione di sicurezza

Mezzi di salvataggio e dotazioni di sicurezza minime da tenere a bordo di imbarcazioni e natanti da porto in relazione alla distanza dalla costa.

Entro 3 miglia dalla costa:

  1. Cinture di salvataggio: n°1 per ogni persona imbarcata o presente a bordo

  2. Salvagente anulare con 8 mt di cima | Galleggiante arancione n°1

  3. Boetta fumogena n°1

  4. Fuochi a mano a luce rossa n°2

  5. Fanali di navigazione regolamentari (Rosso – Verde – Bianco)

  6. Apparecchio di segnalazione sonora

  7. Pompa o altro attrezzo di esaurimento (pompa di sentina elettrica o manuale). La pompa di sentina è un apparecchiatura studiata per rimuovere l’acqua della sentina di una nave o di un natante. Viene posizionata nella parte più bassa della sentina e la sua attivazione avviene a mezzo di interruttore sul pannello di comando.

  8. Estintore
    - Remi o pagaie
    - Pompa manuale Gonfiaggio
    - Ancora + catena + cima
    - Mezzo marinaio

Come usare i segnali di soccorso

Fuochi:
una volta attivati i fuochi vanno tenuti sottovento ( spalle al vento ) ed inclinati di 45° affinché le scorie infiammate non cadano a bordo. I razzi paracadute vanno tenuti a braccio teso e fatti partire in verticale.


Fuoco a mano a luce rossa (la torcia):
accensione a strappo. Durata accensione 60s, portata 6 miglia.


Razzo a paracadute a luce rossa:
altezza lancio 300mt. Durata accensione maggiore a 40s, portata notturna 25 miglia/diurna 7 miglia.


Boetta fumogena arancione:
solo per ore diurne, auto-attivantesi in acqua per reazione chimica, durata 4mt, utile per avvistamento aereo.

  • images/
  • images/
  • images/
  • images/
  • images/
  • images/

Mezzo marinaio – alighiero o gaffa

Attrezzo solitamente utilizzato per avvicinare o allontanare il natante dal molo durante la manovra di ormeggio o disormeggio, oppure per recuperare (per mezzo dell’uncino) cime ed oggetti (boe-gavitelli) ad esse collegati.

Cordicella/ Fermaglio interruzione per arresto di emergenza

La cordicella dell’interruzione d’arresto di emergenza ha la funzione di consentire l’arresto immediato del motore, qualora l’operatore dovesse cadere in acqua, oppure trovarsi a distanza dai comandi. Il fermaglio dell’interruttore di arresto di emergenza deve essere agganciato all’interruttore, altrimenti il motore non potrà essere avviato. Se il fermaglio dell’interruttore di arresto di emergenza si stacca dell’interruttore, il motore si spegne immediatamente.

Attenzione

Per la sicurezza dell’operatore e dei passeggeri, assicurarsi che il fermaglio da l’interruttore di arresto di emergenza agganciato a un estremità della cordicella, sia inserito nella relativa sede presente sull’interruttore dell’arresto di emergenza. Fissare saldamente l’altra estremità della cordicella dell’interruttore di arresto di emergenza al polso dell’operatore.

Serbatoio

In presenza di doppio serbatoio portatile se bisogna passare da un serbatoio esaurito ad uno pieno, seguire i seguenti passaggi:

  1. Spegnere il motore

  2. Staccare il raccordo tubo carburante (lato serbatoio) agendo sulla linguetta posta in essere

  3. Collegare il raccordo tubo carburante al serbatoio pieno. A collegamento effettuato sentirete un click di aggancio

  4. Agire sul bulbo di adescamento sino a che questi non indurisce

  5. Riavviare il motore